News

730/2019 - ABBONAMENTI TRASPORTO

La Legge di Bilancio 2018 ha reintrodotto la detrazione per spese sostenute per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale effettuato da persone fisiche.

La detrazione spetta nella misura del 19% di una spesa non superiore a € 250,00. Conseguentemente, la detrazione massima spettante sarà pari a € 47,50.

Leggi tutto...

SOPPRESSIONE MASIONE - LICENZIAMENTO O DEMANSIONAMENTO

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 10023/2019 si concentra sugli effetti della soppressione di una mansione e precisamente sulla possibilità di tenere inattivo un dipendente, seppur retribuito, in attesa di individuazione di una nuova collocazione.

Leggi tutto...

LAVORATORI DELLO SPETTACOLO - CERTIFICATO AGIBILITA'

La legge n. 12/2019 introduce importanti novità riguardanti i lavoratori dello spettacolo.

In particolare, l’Inps ha recentemente fornito alcune precisazioni circa il certificato di agibilità per i lavoratori autonomi di tale settore indicandone l’obbligatorietà della richiesta da parte del committente nei confronti dell’artista indipendentemente dalla durata della prestazione.

Leggi tutto...

REGIME FORFETTARIO E LAVORATORI DIPENDENTI

Si ricorda che la legge di bilancio 2019 ha introdotto la possibilità per i contribuenti in regime forfettario di avvalersi dell’impiego di lavoratori dipendenti.

Contrariamente a quanto affermato in sede di prima applicazione, il Decreto Crescita esplicita che il datore di lavoro è tenuto ad effettuare la ritenuta alla fonte sui redditi di lavoro dipendente, eliminando ciò che precedentemente appariva come una mera opzione ovvero non effettuare nessuna ritenuta e rimandare la determinazione e la liquidazione in capo al lavoratore in sede di dichiarazione dei redditi.

Leggi tutto...

NOVITA' ASSEGNI NUCLEO FAMILIARE DAL PRIMO DI APRILE

A decorrere dal 1° aprile 2019 le domande di assegno per il nucleo familiare dei lavoratori dipendenti di aziende attive del settore privato non agricolo devono essere presentate direttamente all’INPS, esclusivamente in modalità telematica. Ciò si rende necessario, come chiarito dall’INPS, con circolare del 22/03/2019, al fine di garantire all’utenza il corretto calcolo dell’importo spettante e assicurare una maggiore aderenza alla normativa vigente in materia di protezione dei dati personali.

Gli importi calcolati dall’Istituto saranno messi a disposizione attraverso una specifica utility, disponibile dal 1° aprile 2019. Pertanto, in luogo del consueto modello cartaceo, i lavoratori dovranno presentare domanda telematica all’INPS, il quale renderà disponibile l’importo degli assegni, sempre telematicamente. Solo allora sarà possibile vederli liquidati in busta paga per il tramite dello Studio.

Leggi tutto...